Tra le donne che hanno vissuto in pienezza la vita di fede, ve ne sono alcune che sono state arricchite da particolari grazie interiori e talora anche esteriori di conoscenza e di esperienza del divino.
La loro testimonianza nel corso dei secoli ha rivelato la possibilità per ogni persona dell'incontro intimo e personale con Dio, che in tutti gli stati di vita comunica doni di santità e di sapienza.
Per quanto riguarda l'influsso che esse hanno esercitato nella storia del loro tempo, come del nostro, contravvenendo ai parametri in cui viene racchiusa ordinariamente la femminilità, si può ritenere che esso ha costituito il fermento nascosto di quella vitalità che rappresenta in ogni tempo l'azione vivificante, liberatrice e missionaria, dello Spirito donato al mondo e alla Chiesa dal Cristo Risorto.
Le figure che proponiamo vogliono rappresentare un saggio esemplare, ma incompleto, della mistica femminile dal medio evo ai nostri giorni.
La ricchezza della loro umanità, che si coniuga con l'esperienza forte di Dio che attraversa la loro vita, ci spalanca spazi luminosi di speranza e nostalgia d'infinito.
La particolare attenzione che il nostro tempo riserva al fatto religioso ha risvegliato l'interesse per la mistica, considerata esperienza privilegiata e spesso straordinaria del divino.
Lungo i secoli non sono mancate figure di donne che in tutti gli stati di vita hanno vissuto in profondità una relazione personale con Dio non come fenomeno mistico, ma come profezia che ha inciso profondamente nella vita della comunità e nella storia del proprio tempo. Esse, contravvenendo ai parametri convenzionali della femminilità, hanno manifestato quei doni dì libertà e di creatività in cui si è espresso in modo talora straordinario il "genio femminile"e lo spessore di un'identità umana e cristiana, che continua ad esercitare un fascino notevole anche ai nostri giorni, offrendo molteplici suggestioni a livello spirituale e culturale.
Parlare di loro, scoprirle nei loro sentimenti, conoscere il loro cammino interiore, accompagnato spesso da un'intensa attività, significa avvicinarle a noi, svelarne il fascino, individuarne in qualche modo il mistero. Significa in definitiva lasciarsi interpellare da quel desiderio di infinito che costantemente assilla il cuore dell'uomo.

 Appuntamenti